Salerno Capri - Vacanze a Capri 

Servizio navetta gratuita per Salerno

L’Hotel Olimpico è uno dei pochi hotel a Salerno con servizio navetta gratuito andata/ritorno per il porto e la stazione di Salerno, da cui partono treni e traghetti per tutta la Costiera Amalfitana, Positano, Capri e Pompei.

Scopri il nostro servizio navetta

L’isola della Dolce Vita

Alberto Savino, scrittore e pittore italiano, chiamava l’isola di Capri “uno dei punti più magnetici dell’universo”, e aveva ragione, perché Capri oggi come ieri, attrae in modo irresistibile vip e viaggiatori da ogni parte del pianeta.

Questo perché la combinazione di terra, cielo, mare e luce creata dalla natura in questo immenso scoglio che emerge dagli abissi è davvero un miracolo.

Le grotte marine, i faraglioni dalle forme straordinarie, il verde della vegetazione sulle ripide pareti rocciose, gli incomparabili panorami, gli echi artistici e letterari, l’esuberante mondanità, ne fanno la più sognata e celebrata delle isole.

Il primo personaggio illustre che si fece sedurre da Capri fu l’imperatore romano Tiberio, che qui volle trascorrere gli ultimi anni della sua vita.

Ma per diventare la celebre icona di stile che è oggi, Capri dovette aspettare fino alla metà dell’Ottocento, quando scrittori, poeti, artisti, registi e attori ne fecero una residenza di nicchia e un mito per tutti i decenni a venire.

Al centro di Capri c’è la famosa Piazzetta, che qualcuno ha definito “salotto del mondo”, dominata dalla chiesa barocca di Santo Stefano, con le sue cupole d’ispirazione araba e un prezioso pavimento romano proveniente da Villa Jovis.

Impareggiabile è la Certosa di San Giacomo, costruita nel’300 e ampliata nel ‘600, con la sua magnifica vista sui vertiginosi Faraglioni. Una vista che ritroviamo nei giardini di Augusto, un idilliaco labirinto di viottoli e scalette.

Se prosegui dai giardini puoi raggiungere Marina Piccola lungo Via Krupp, un tortuoso viottolo che scende fino al mare e che offre incantevoli scorci panoramici. Ma la passeggiata più famosa di Capri è quella che porta al belvedere di Tragara, ombrosa piazzetta con vista. Sotto Trangara inizia la strada che scende ai Faraglioni, i tre famosissimi scogli. Lo scoglio Stella, attaccato alla costa, è alto 109 metri, il Faraglione di Mezzo, 81 metri e il faraglione Scopolo,104 metri ed è abitato da una rara lucertola azzurra.

Altro monumento del mare di Capri è l’Arco Naturale, scenografico arco di roccia a sulle acque cristalline intorno all’isola. Con una scalinata si raggiunge la Grotta di Matermania, grandioso antro naturale forse consacrato in età romana al culto di Cibele, la Magna Mater dei Latini.

Incastonata nel paesaggio roccioso della punta Masullo è Villa Malaparte, costruita alla fine degli anni Trenta dall’architetto Adalberto Libera come abitazione per lo scrittore Curzio Malaparte. Ancora oggi questa villa appare straordinariamente moderna nel suo progetto così originale ed eccentrico.

Sullo spigolo nordorientale dell’isola sorge invece Villa Jovis, che appartenne all’imperatore Tiberio. Le grandiose rovine dominano un panorama meraviglioso verso la Penisola Sorrentina e si affacciano su uno strapiombo di 330 metri, il cosiddetto Salto di Tiberio, da cui si racconta che l’imperatore facesse gettare le sue vittime.  

Anacapri

Dall’altra parte dell’isola, più riservata e dimessa, c’è Anacapri, con le sue stradine graziose e le case bianche immerse nel verde. Qui il monumento storico più significativo è la chiesa di San Michele, costruita nel’700 su disegno di Domenico Antonio Vaccaro, con uno stupefacente pavimento in maiolica.

Vale la pena una visita a Villa San Michele costruita sui resti romani da Axel Munthe, il medico e scrittore svedese che visse per di più di cinquant’anni sull’isola. Lo scrittore vi ambientò il suo romanzo Storia di San Michele, contribuendo a diffondere nel mondo il mito di Capri. Anche il giardino che la circonda è di una bellezza rara.

Da Anacapri partono la seggiovia e il sentiero per la vetta del Monte Solaro (589 metri), il punto più alto dell’isola, dove si gode un incantevole panorama.

Una vacanza a Capri non è veramente tale senza un’escursione alla Grotta Azzurra, il cui antro incantato richiama visitatori da ogni parte del mondo e dove puoi arrivare in barca da Marina Grande o via terra da Anacapri.

 

Filtrata dall’acqua, la luce all’interno della grotta crea un’eccezionale tonalità di colore: un azzurro intenso che riveste di riflessi argentei tutto ciò che si trova all’interno.

Solo all'Hotel Olimpico

  • Accesso gratuito alla spiaggia e alla piscina
  • Parcheggio gratuito
  • Navetta gratuita per il porto e la stazione di Salerno